Stefano Casciani

È uno scrittore, designer, curatore e consulente industriale italiano, nato a Roma nel 1955. Dopo avere completato gli studi di letteratura, architettura e design si trasferisce a Milano nel 1979, chiamato da Alessandro Mendini come redattore freelance della nota rivista «Domus». Pubblica il suo primo libro “Mobili come architetture” nel 1984.

A 25 anni è art director e responsabile dell’immagine per Zanotta, partecipa alle attività sperimentali dello Studio Alchimia e inizia l’attività di consulente per la comunicazione, coprendo il ruolo di art director e designer per numerose aziende, tra cui Bticino (dove collabora a diversi allestimenti con Achille Castiglioni), Driade, Boffi, Bisazza, Oluce, che lo porterà a essere riconosciuto come scrittore, critico e al tempo stesso progettista. 

Nel tempo si è affermato come uno dei più noti divulgatori della cultura artistica internazionale, attraverso mostre, pubblicazioni e conferenze su arte, design e architettura, ricevendo consensi e premi, tra cui il prestigioso Compasso d’Oro per la trasmissione RAI “Lezioni di Design nel 2000”.

Dal 2007 al 2011 ha ricoperto la carica di Vice Direttore di Domus e successivamente è entrato a fare parte del Comitato Scientifico della Fondazione Bisazza. Nel 2011 ha pubblicato anche il libro “Flâneur”, una raccolta dei suoi scritti più significativi. L’anno successivo ha fondato la rivista su carta: “Disegno - La nuova cultura industriale”, trimestrale di approfondimento su temi e figure del design, di cui è editore e direttore.

Dal 2012 è Responsabile Scientifico del Premio arcVision Women and Architecture by Italcementi Group.

Particolarmente interessato alla ricerca sull’integrazione tra diverse forme espressive, tra il 1987 e il 1990, opera attraverso lo studio S.A.D. con cui realizza prototipi e oggetti e partecipa a numerose mostre in gallerie d’arte e musei, dal Louisiana Museum di Copenhagen alla Biennale di Venezia, dalla Triennale di Milano alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna a Roma.

Ha lavorato come designer per l’azienda americana Ivalo Lighting con la serie di apparecchi illuminanti Aliante, ottenendo, nel 2001, il Lighting for Tomorrow Award. Casciani ha scritto centinaia di articoli, saggi e numerosi libri su architettura, arte e design, recentemente ha pubblicato alcune monografie dedicate a Pierre Restany, Ettore Sottsass e Massimiliano Fuksas.

Share:   Email / Facebook / Twitter